1. Home
  2. Inspiration
  3. Ufficio e studio
  4. Lo studio candido aiuta a concentrarsi

FerreroLegno, porta Equa 

| redazione designbest

A

vorio, grigio perla e qualche tocco in legno: ecco le nuance perfette per disegnare uno studio luminoso e rilassante, dove è più facile concentrarsi e lavorare con serenità. Tutto ruota intorno alla maxi scrivania essenziale, con il piano grafite: ben organizzata, anche per due, gioca con accessori in legno e set a scomparti, per tenere tutto in ordine. Accanto, i due sgabelli da pittore fanno coppia con il portariviste sinuoso (sempre in legno) e aggiungono quel tocco “rustico” da vecchio studio che rende subito l’atmosfera più familiare. Non serve altro: i libri sono a portata di mano sulla mini libreria e il sole, che filtra dalla finestra, dà la giusta luce alla zona lavoro.

I dettagli di stile

Gli accessori in legno.

Se la scrivania ha uno design rigoroso, abbinate piccoli oggetti di legno: scaldano l’atmosfera e addolciscono lo stile dello studio, che diventa subito più accogliente. 

Gli sgabelli.

Due identici, ma in colori diversi. Meglio ancora se arrivano da un mercatino delle pulci o da qualche vecchio atelier: la loro aria vissuta riempirà lo studio di fascino.

Il portariviste.

Al posto di mobiletti e archivi, basta un semplice portariviste. E’ meno scontato e più chic.

 

condividi su: