1. Home
  2. Progetti
  3. Casa Spronken: una scultura che esalta l’abitare
| redazione designbest

N

ascosta fra le colline di Castellón, l’entroterra della costa mediterranea di Valencia, si snoda una tortuosa stradina che conduce nell’immensità di un territorio disseminato di mandorli e ulivi, punteggiato qua e là da minuscoli villaggi medioevali. Al centro di questo incantevole paesaggio si erge una villa sorprendente e atipica, disegnata dall’artista olandese Xander Spronken. 
È una scultura? Non proprio… Una casa? Non esattamente… Questo buen retiro spagnolo è le due cose insieme, un connubio in cui l’arte esalta l’abitare e viceversa.

 

Sono cinquantatré le colonne alte sei metri che creano la struttura della villa e incorniciano gli spazi esterni

Sono cinquantatré le colonne alte sei metri che creano la struttura della villa e incorniciano gli spazi esterni. In primo piano una delle due piccole piscine create ai due lati della villa.

I passaggi tra interni ed esterni sono fluidi, delimitati solo da grandi vetrate a filo pavimento, praticamente invisibili.

I passaggi tra interni ed esterni sono fluidi, delimitati solo da grandi vetrate a filo pavimento, praticamente invisibili.

A sinistra alcune sculture dell’artista Xander Spronken.

A sinistra alcune sculture dell’artista Xander Spronken. A destra la zona pranzo/ cucina incorniciata dalla sequenza di colonne che prosegue all’esterno.

 

Una serie aritmica di 53 colonne alte 6 metri, dall’effetto asciutto e monumentale insieme, si staglia nella natura dei monti iberici. Sono pilastri in cemento su cui poggiano delle vecchie travi in legno che un tempo erano i piloni di ancoraggio del porto di Rotterdam. In parte sono a sé stanti come sculture che, semplicemente con la loro presenza, prolungano e delimitano lo spazio, e in parte sono ricoperti con canne di bambù che filtrano la luce del pergolato che circonda la villa. Una parte, infine, si trova, ben riconoscibile negli spazi a doppia altezza, all’interno della casa.

 

In primo piano il grande bancone dell’isola della cucina, davanti la piscina e tutto intorno il panorama dei monti iberici.

In primo piano il grande bancone dell’isola della cucina, davanti la piscina e tutto intorno il panorama dei monti iberici.

La zona pranzo/ cucina in primo piano. Sullo sfondo l’area del soggiorno e il soppalco con il letto matrimoniale.

La zona pranzo/ cucina in primo piano. Sullo sfondo l’area del soggiorno e il soppalco con il letto matrimoniale.

 

La divisione fra interni ed esterni sembrano non esistere. Grandissime vetrate, inserite con telai pressoché invisibili, creano degli spazi fluidi che, senza soluzione di continuità, si aprono al paesaggio circostante. La villa è composta da due moduli, la casa principale e quella degli ospiti, grandi 160 e 150 mq ed entrambe composte da una cucina aperta e l’area living al piano terra a doppia altezza, due camere da letto con due bagni sul livello soppalcato, e, all’esterno, ampi pergolati e una piscina. La casa principale si orienta verso le montagne del Parco Naturale di Penyagolosa a sud-est, l’altra unità sul lato opposto verso la vastità delle piantagioni di ulivi.

 

I soppalchi in muratura inseriti sotto la struttura delle colonne sono dedicati alla zona notta con le camere da letto e i bagni.

I soppalchi in muratura inseriti sotto la struttura delle colonne sono dedicati alla zona notta con le camere da letto e i bagni.

Le camere da letto e i bagni sono spazi aperti in cui si susseguono sorprendenti scorci di panorama.

Le camere da letto e i bagni sono spazi aperti in cui si susseguono sorprendenti scorci di panorama.

Cemento, pietra e terre sono i materiali che caratterizzano anche gli interni della casa disseminati di opere d’arte.

Cemento, pietra e terre sono i materiali che caratterizzano anche gli interni della casa disseminati di opere d’arte.

Il gioco d’insieme di volumi di diverse dimensioni e superfici di materiali differenti crea effetti scultorei in ogni ambiente.

Il gioco d’insieme di volumi di diverse dimensioni e superfici di materiali differenti crea effetti scultorei in ogni ambiente.

Un irresistibile tramonto a bordo piscina con vista verso le alture del Parco Naturale di Penyagolosa.

Un irresistibile tramonto a bordo piscina con vista verso le alture del Parco Naturale di Penyagolosa.

 

Casa Spronken è una casa senza mezze misure, pensata in grande da un grande artista. Aperta e libera, si inserisce in una natura senza confini reclamando con forza arcaica la sua unicità. I suoi monumentali pilastri, che rimandano ai mitici colonnati dei templi greci, la trasformano in un luogo magico in cui sentirsi parte dell’universo infinito che ci sovrasta.

 

image

Project info

Villa di campagna
Luogo:
Regione di Alcatén (Castellón), Spagna

Progetto architettonico e interior design:
Xander Spronken e
Studio di architettura Sanahuja & Partners
www.sanahujapartners.com

Costruzione:
Obras y Construcciones Jesús Sales S.L.

Foto:
Courtesy Sanahuja & Partners
CreditsJoan Guillamat

condividi su: