1. Home
  2. Progetti
  3. Messico, confetti e cactus… dolcezza inebriante a Manhattan
| redazione designbest

„V

olevo creare un luogo in cui poter dimenticare la stressante giornata di lavoro, dare la possibilità di staccare dal trambusto metropolitano in una casa luminosa, dolce e leggermente inebriante… “. Con queste parole il giovane architetto russo Dmitry Reutov descrive il suo progetto per un piccolo appartamento a Manhattan color rosa confetto e verde menta e disseminato di grandi cactus. “Mi hanno ispirato le atmosfere del Messico, i colori naturali del paesaggio e quelli vivaci e brillanti della sua architettura popolare”.

 

Sfumature color rosa confetto negli arredi e sulle pareti, inclusi i tubi in poliuretano verniciati appositamente

Sfumature color rosa confetto negli arredi e sulle pareti, inclusi i tubi in poliuretano verniciati appositamente. A contrastare le linee verticali, un lungo mobile contenitore rivestito ad effetto graniglia da terrazzo.

Il verde, dai toni cangianti del grande tappeto al verde menta del pavimento in cemento, si contrappone e bilancia il rosa delle pareti.

Il verde, dai toni cangianti del grande tappeto al verde menta del pavimento in cemento, si contrappone e bilancia il rosa delle pareti. I cactus, con le loro forme uniche e irripetibili, spuntano da ogni angolo.

 

Dmitry Reutov è stato chiamato all’opera da una giovane coppia attiva nell’Internet business. Lo avevano notato per il suo design “non-standard” e gli hanno dato carta bianca per la ristrutturazione dei loro preziosi 55 mq ai piani alti di un palazzo degli inizi del XX secolo a Lower Manhattan. L’appartamento è circondato su due lati da alte finestre ad arco, una rotondità rara a New York, che Dmitry elegge a tema geometrico della casa. Le linee curve e le forme arrotondate si ritrovano in ogni dettaglio dell’arredo ad iniziare dal protagonista assoluto della scena: il morbidissimo divano verde con pouf rosa ad effetto marshmallows.

 

Divani Bubbles di Sacha Lakic per La Roche Bobois, tavolini in rame e cemento di Dmitry Reutov e lampade di Michael Anastassiades Factory.

Grandi finestre ad arco circondano il living. Le linee curve e morbide si ritrovano anche negli arredi. Divani Bubbles di Sacha Lakic per La Roche Bobois, tavolini in rame e cemento di Dmitry Reutov e lampade di Michael Anastassiades Factory.

 

Soggiorno, zona pranzo e cucina sono organizzati in uno spazio unico. Verso la cucina, una serie di tubi in poliuretano (questa volta dipinti di verde), crea un separé d’ispirazione “vegetale” dal forte impatto visivo. Inseriti da pavimento a soffitto, sembrano spingere verso l’alto, esaltando la dimensione verticale dell’appartamento. A contrasto con gli arredi molli e pieni del salotto, la zona pranzo davanti alle finestre ha tavolo e sedie essenziali e filigrani (e verdi).

 

La zona pranzo tra cucina e salotto con le sedie Generic C disegnate da Philippe Starck per Kartell e il tavolo con top in marmo e base in vetro creato da Dmitry Reutov.

 

La cucina è d’ispirazione quasi “metafisica”. Praticamente irriconoscibile come tale, combina volumi e materiali con un’eleganza raffinatissima. Il mobile sospeso con piano lavoro e basi pare una credenza dalle forme arrotondate. Lavello e miscelatore color rosa si mimetizzano nella finitura a graniglia del piano. Una scenografica lastra in metallo ondulato rivestita in rame riprende in piccolo l’effetto grafico dei tubi e protegge la parete dagli spruzzi. A completare il quadro (perché davvero sembra un quadro), un pensile trasparente del colore della parete e una serie di dettagli ricercati: le sofisticate lampade a sospensione (C_Ball di B.lux), gli interruttori rotondi rosa come la parete e il doppio tris di vasi sistemati in modo simmetrico, nel bel mezzo di una composizione totalmente asimmetrica.

 

Un raffinato gioco di forme arrotondate e di materiali diversi caratterizza gli elementi della cucina studiata nei minimi dettagli e realizzata su misura.

Un raffinato gioco di forme arrotondate e di materiali diversi caratterizza gli elementi della cucina studiata nei minimi dettagli e realizzata su misura. A collegare visivamente l’ingresso con la zona cucina, un’apertura circolare chiusa con una plastica trasparente color arancio.

un grande futon appoggiato su una semplice struttura in legno.

Un’alba messicana nella camera da letto. Il muro fatto a scala è usato come libreria e contiene anche un armadio. Per dormire, un grande futon appoggiato su una semplice struttura in legno.

Nella zona notte, l’atmosfera si tinge dei colori dell’alba. Sulle pareti, il rosa carico del living lascia posto a sfumature più tenui che dal verde del pavimento diventano blu, turchesi e infine lilla (carta da parati realizzata a mano). E, grazie all’inserimento di un secondo muro e una scala dalla finitura che imita antichi intonaci tradizionali del Messico, sembra quasi di dormire all’aperto, in un cortile messicano, circondati dai cactus.

Il pavimento in cemento color menta prosegue nel bagno e riveste anche la base del lavabo Eccentrico di Falper. La carta da parati adatta ad ambienti umidi è di Calico Wallpaper. Lampade di Michael Anastassiades Factory, specchio di Kartell.

 

Il progetto di Dmitry Reutov è una visione, un viaggio onirico che trasporta in luogo lontano, distante dal frenetico business newyorchese che inghiotte ogni giorno i giovani padroni di casa. Dimentichiamoci del grigiore, sembra volerci dire, dello stress, della monotonia e della normalità e tuffiamoci in un mondo fantastico, solare, dolcissimo e inebriante. Forse ci va un po’ più di forza per uscire ogni mattina da questa favola, ma di sicuro è meraviglioso tornare a casa la sera, magari con qualche tacos preso al volo dal messicano sotto casa …

 

image

Project info

Arredamento di appartamento in città
Luogo:
New York City, Stati Uniti

Interior design:
Reutov Design
Architetto Dmitry Reutov
reutovdesign@mail.ru
www.reutovdesign.ru/en/

Foto:

Courtesy Reutov Design

condividi su: