1. Home
  2. Speciali
  3. Speciale Cersaie #19
  4. Archincont(r)act, il contract protagonista a Cersaie

Cersaie 2019 (ph: courtesy Genius Loci Architettura)

| redazione designbest

N

on solo piastrelle e arredobagno. Cersaie punta ad allargare la sua sfera di influenza esplorando le potenzialità del settore Contract e - già da questa edizione ma ancor più dal 2020 - tutte le possibili declinazioni d’impiego del materiale ceramico da rivestimento passando dal wellness, alle piscine sino agli spazi outdoor, in un comparto che registra una costante espansione in termini di investimenti e realizzazioni.

Il nome di questa nuova area tematica - Archincont(r)act - coniuga due obiettivi in un’unica parola: mettere in contatto l’architettura e il mondo Contract (nazionale ed estero), affinché Cersaie diventi uno dei luoghi privilegiati di relazione e scambio tra attori differenti - progettisti, imprese produttive, studi professionali, tecnici impiantisti - impegnati nello sviluppo e nella realizzazione di importanti progetti architettonici. L’allestimento, previsto nella Hall del Padiglione 29, si estenderà su una superficie di 700 metri quadrati, composta planimetricamente da due ali espositive confluenti verso un centro, all’interno del quale troverà spazio l’area d’incontro e conferenze.

Ospiti, per l’occasione, importanti studi di architettura e di interior designers coinvolti in azioni di networking con le aziende ceramiche italiane che espongono in fiera.

La ceramica italiana, è giusto ricordare, con oltre 220 industrie nel comparto resta il punto di riferimento di tutti i competitor globali per design e qualità, oltre ad essere il primo esportatore mondiale in valore.

 

 

condividi su: