1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. 100x100 Achille, una mostra per festeggiare un secolo del maestro Castiglioni

Fondazione Castiglioni: mostra 100x100 Achille 

| redazione designbest

100

anni fa (il 16 febbraio 1918) nasceva Achille Castiglioni, uno dei più importanti e indiscussi maestri del design italiano. Oggi, per festeggiare questo anniversario, la Fondazione Castiglioni apre la stagione 2018 con la retrospettiva 100x100 Achille, a cura di Chiara Alessi e Domitilla Dardi.

Una provocazione, un invito irriverente rivolto a 100 designer internazionali: portare un omaggio a Castiglioni, a testimonianza del suo monito “Siate curiosi. Se non lo siete, lasciate perdere”. Da qui ecco i 100 oggetti anonimi che andranno ad arricchire la già copiosa collezione del maestro Castiglioni e che riempiranno le quattro stanze della Fondazione, vecchio studio milanese del maestro e ancora oggi luogo magico del design.

Sotto la guida dei figli Giovanna e Carlo, infatti, lo storico studio di Achille Castiglioni è diventato un luogo costellato di storie dove oggetti, prototipi e progetti di disegno industriale animano l’atmosfera e trasmettono a chi varca la soglia un’energia vibrante. Tra scaffali stipati e tavoli affollati, dove tutto parla il linguaggio del progetto, spiccano i “famosi” oggetti anonimi che Castiglioni amava collezionare: semplici testimoni del quotidiano, sono loro ad aver sempre ispirato la creatività di Achille, come le forme in rame per i dolci (da cui sono nati i cappelli del designer, tra cui un leggendario Borsalino), una bobina da cinepresa divenuta sotto la matita di Castiglioni l’insolita base avvolgifilo della Lampadina di Flos del 1971 o le molle trasformate come per magia in un posacenere geniale.

La mostra è uno di quegli appuntamenti da non farsi sfuggire: aprirà al pubblico il 19 febbraio, per poi cedere il passo, alla fine di aprile, al secondo vernissage (questa volta omaggio curato da Beppe Finesse) Dimensione Domestica, Atto III, Tokyo: la ricostruzione di una sala da pranzo allestita da Achille Castiglioni nel 1984.

Energia vitale, curiosità e creatività allo stato puro: ecco lo spirito che la Fondazione Castiglioni vuole trasmettere con queste e altre mostre in programma quest’anno (anche in altri luoghi come il museo a Chiasso o la Triennale di Milano). Perché Achille Castiglioni era un uomo allegro, che sapeva vivere con leggerezza, ma senza mai perdere la voglia di imparare, conoscere e sperimentare. Non è un caso che alle pareti della Fondazione ci sia un ritratto in bianco e nero di un Castiglioni sorridente, che con un guizzo vivace negli occhi sembra proprio invitarci a scoprire i segreti del design.


Dove: Fondazione Castiglioni, Piazza Castello 27, Milano

Quando: dal 19 febbraio al 30 aprile 2018

 

condividi su: