1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Bonus mobili 2021: salgono gli incentivi

Bonus Mobili 2021   (foto di Energypic.com da Pexels)

| redazione designbest

U

n nuovo tetto di spesa che sale a 16.000 euro. Ecco la principale novità del Bonus mobili ed elettrodomestici 2021, approvato nella Legge di Bilancio a dicembre 2020. Un’opportunità da cogliere al volo per chi deve o vuole ristrutturare casa. Il Bonus mobili ed elettrodomestici - la detrazione Irpef sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici per un immobile in ristrutturazione - è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021, con un importo detraibile che sale a 16.000 euro rispetto ai precedenti 10.000 euro.

Restano invariati, invece, i requisiti, le condizioni e le modalità di domanda. Vediamo insieme i punti principali.

1. La nuova legge di Bilancio alza il tetto massimo di spesa a 16.000 euro, con una detrazione invariata del 50% per l'acquisto di mobili per unità immobiliari da ristrutturare. Nell’importo sono compresi i costi di trasporto e montaggio dei mobili ed elettrodomestici acquistati.

2. Per usufruire della detrazione fiscale, arredi e grandi elettrodomestici (di classe non inferiore alla A+ e classe A per forni e lavasciuga) devono essere acquistati successivamente all’inizio dei lavori di ristrutturazione e collegati a lavori di ristrutturazione effettuati dal 1° gennaio 2020.

3. Chi esegue lavori di ristrutturazione su più immobili avrà diritto al beneficio più volte: l’importo massimo di 16.000 euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

4. I lavori di ristrutturazione devono essere regolarmente denunciati tramite pratica edilizia presso il Comune con CILA SCIA o DIA.

5. Sono validi solo i pagamenti effettuati con bonifico parlante o strumenti di pagamento tracciabili, cioè bonifico specifico per le spese di ristrutturazione edilizia, carta di debito o carta di credito.

Attenzione anche alle tipologie di acquisto.

6. Il bonus è valido per l’acquisto di arredi nuovi (verificate sempre quali rientrano nell’elenco), ma non per porte, pavimenti, tende. Si possono detrarre anche mobili acquistati per una stanza diversa da quella oggetto di ristrutturazione.

7. Per i grandi elettrodomestici è obbligatorio comunicare all’ENEA (sul sito detrazionifiscali.enea.it) i dati relativi all’acquisto entro 90 giorni dalla data di acquisto.

Altra importante novità è il Bonus idrico o Bonus rubinetti.

E’ un incentivo fino a 1000 euro nato per ridurre gli sprechi d’acqua: vale per la sostituzione di sanitari con apparecchi a scarico ridotto, rubinetti e soffioni doccia con nuovi sistemi a limitazione di flusso idrico. Per ora non è chiaro se questo contributo sia cumulabile al bonus ristrutturazione. Le modalità e i termini per l’erogazione saranno stabiliti da un apposito decreto del ministro dell’Ambiente che verrà emanato entro 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di bilancio 2021, cioè entro febbraio 2021.

 

.

condividi su: