1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Cersaie 2018: appuntamento da non perdere a Bologna

fonte: Cersaie 

| redazione designbest

I

Cersaie, la più importante fiera internazionale dedicata alla ceramica per l'architettura e all’arredo bagno, ha aperto i battenti: dal 24 al 28 settembre, infatti, i padiglioni della Fiera di Bologna fanno da palcoscenico alle novità di settore e presentano un calendario ricco di novità.

La 32° edizione ha già registrato il tutto esaurito da parte delle maggiori aziende di settore e quest’anno accoglie i visitatori con un importante cambiamento: l’inaugurazione dei tre nuovi padiglioni 28, 29 e 30 che danno il via al forte piano di ristrutturazione del quartiere fieristico di Bologna, guidato dall’architetto Gianni di Gregorio.

Un progetto di riqualificazione degli spazi espositivi che intende valorizzare i percorsi presenti con un sistema modulare ripetibile: le aree espositive 28, 29 e 30 rappresentano il primo step, a cui seguiranno nei prossimi anni altri padiglioni e nuove aree logistiche per arrivare nel 2024 a una Fiera incentrata sulla tecnologia smart, con spazi urbani che renderanno più fruibile l’accesso a tutte le funzioni delle manifestazioni fieristiche.

Il nuovo padiglione 30 ospita la consueta mostra di Cersaie che quest’anno è stata curata da Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli e dedicata alla musica: The Sound of Design, una carrellata a tutto ritmo tra il 1976 e il 1983, uno dei periodi più fecondi a livello musicale e culturale, ci racconta la relazione profonda tra musica e ambiente attraverso le iconiche immagini di quegli anni.

Il Cersaie, non è dunque solo l’occasione perfetta per scoprire le ultime tendenze di rivestimenti, pavimenti e sanitari e conoscere i prodotti più all’avanguardia tra vasche, docce e rubinetterie: oltre a essere una vetrina di spicco con la migliore offerta del settore, questa fiera offre un ricco ventaglio di iniziative collaterali, a partire dagli incontri con le più alte personalità della progettazione ai percorsi culturali e di formazione con la Città della Posa, alla sua settima edizione.

Costruire Abitare Pensare”, il programma culturale leit motiv della manifestazione, ripropone per la quinta volta il premio ADI Ceramics & Bathroom Design nato per valorizzare i prodotti italiani più innovativi del settore e coinvolge anche quest'anno figure di altissimo livello, come il nono premio Pritzker o l’architetto Camilo Rebelo che apre la prima giornata di incontri e offre a tutti la possibilità di seguire, all’interno dei nuovi Cafè della Stampa, interessanti dibattiti tra i direttori di testate di interior design e ospiti speciali, per discutere temi di attualità e dell’architettura contemporanea, tra tecnologia e innovazione.

Anche la Galleria dell’Architettura sarà animata da incontri e conferenze: a partire da Mario Botta e Guido Canali che si confrontano sul tema del progetto in un “dialogo dei maestri” moderato da Fulvio Irace, fino alla conferenza tutta al femminile con, tra le altre, l’architetto brasiliano Carla Juacaba, la prima vincitrice dell'ArcVision Prize - Women and Architecture. E ancora, la coppia di architetti peruviano Sandra Barclay e Jean Pierre Crousse insieme all’architetto e professore Vincenzo Latina espngono il concetto di Architettura della tolleranza, mentre all’Europauditorium Palazzo dei Congressi il pluripremiato architetto e designer Richard Rogers (vincitore del premio Pritzker 2017) terrà una Lectio Magistralis preceduto dallo storico dell’architettura Francesco Dal Co.

Per gli appassionati di fotografia, invece, quest’anno è la giovane fotografa Silvia Camporesi a tenere la “Lezione alla rovescia”, dove gli studenti degli istituti superiori potranno intervistare l’artista.

Non manca, infine, il consolidato appuntamento con Cersaie Disegna La Tua Casa: ad accogliere il pubblico ancora una volta ci sono consulenti professionisti pronti ad offrire gratuitamente i consigli giusti per ristrutturare le proprie abitazioni.

Un appuntamento, quello con il Cersaie, interessante e stimolante sotto tutti i punti di vista. Protagonista anche alla Bologna Design Week, evento collaterale in concomitanza del Cersaie che anche quest’anno animerà per cinque giorni il centro della città con anteprime, mostre, proiezioni, workshop, concorsi e visite guidate all’insegna dell’architettura contemporanea.

Non resta che organizzare subito il viaggio: Alta Velocità, aerei e alberghi offrono per l’occasione tariffe agevolate e pacchetti vantaggiosi. Meglio affrettarsi, però: l’affluenza è già altissima e anche quest’anno Cersaie, con il progetto Cersaie Business, ospiterà delegazioni di importanti studi di architettura provenienti da tutto il mondo. Saranno un centinaio i top buyers attesi da Stati Uniti, Canada, Hong Kong, Area del Golfo, Francia, Germania, Regno Unito, Austria, Svizzera, Paesi Bassi e Benelux. A riprova del fatto, ancora una volta, che il Cersaie è una fiera internazionale ai massimi livelli.

Vai alla home dello Speciale >

   

condividi su: