1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Cersaie 2019 sempre più Open

fonte: Cersaie

| redazione designbest

E

venti, incontri e novità dal mondo della ceramica e dell’arredobagno.

 Dal 23 al 27 Settembre 2019 Bologna accoglie, come ogni anno, Cersaie la più importante fiera internazionale dedicata alla ceramica per l'architettura e all’arredo bagno.

Giunta alla sua 37°, Cersaie non espone solo novità tecniche e produttive all’attenzione di un pubblico specializzato e professionale ma trasforma la città di Bologna in un palcoscenico di eventi ricchi di contenuti e di spessore culturale.

Una meta perfetta per chi, oltre agli interessi di carattere specialistico, desidera farsi coinvolgere in un contesto che parla di stili di vita, di idee innovative, di architettura, di casa, di arte e, perché no, anche di gusto e di cucina per cui Bologna - e l’Emilia - è famosa nel mondo. 

Cersaie continua il suo cammino evolutivo, sempre più aperta alle contaminazioni e alle relazioni. Perché è attraverso di esse che il suo ‘contenitore di proposte e visioni sul futuro’ resta vivo, aggiornato e in progress. E influenza non solo la città che l’accoglie ma estende la sua carica di energia ben oltre i confini nazionali e continentali.

Cersaie è OPEN e propone, in linea con questa volontà di ridisegnare la sua filosofia espositiva, un nuovo pittogramma e un logo che ne sintetizzano il concetto. Una immagine che mette a sistema quelli che sono i pilastri delle iniziative di Cersaie rivolte ai diversi pubblici che attrae: dai professionisti e gli architetti, ai contractors, agli imprenditori, agli opinion leader, ai giornalisti sino ai consumatori finali, sempre più coinvolti con diversi e innovativi linguaggi di comunicazione.

 

  

Ricchissimo il calendario di iniziative dove gli appuntamenti irrinunciabili sono davvero molti per chi ha il desiderio di cogliere nuovi, argomenti di riflessione, mood emergenti ed energie positive indispensabili per immaginare i contorni del nostro abitare futuro. 

 Quali sono, in sintesi, gli appuntamenti da non mancare?

Senza dubbio in prima battuta la mostra tematica, allestita al Padiglione 30, Famous Bathrooms curata da Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli. Una carrellata suggestiva di stanze da bagno ispirate a grandi personaggi del mondo della cultura, dell’arte, della musica dove ogni set si trasforma in idea e interpretazione, quasi fosse un’opera d’arte e dove, protagonista, è l’Italian Style. Un’opportunità di visita che regala ispirazioni stilistiche da mutuare nella quotidianità della propria casa.

Coloro che amano conoscere e avventurarsi nel mondo dell’architettura e dei suoi protagonisti contemporanei potranno, invece, approfittare del programma culturale Costruire, Abitare, Pensare (giunto alla sua 11esima edizione). 

Emilio Ambasz, Dominique Jakob e Brendan MacFarlane (dell’omonimo studio di architettura), Alberto Ferlenga e Giovanni Chiaramonte, Anipama Kundoo, Felipe Assadi, sono alcuni dei nomi di fama mondiale che animeranno con conferenze, workshop e incontri a tema le giornate fieristiche, e che saranno oggetto di ulteriori approfondimenti.

Analogamente i Cafè della Stampa - appuntamento ormai consolidato di Cersaie - offrono uno spaccato aggiornato e coinvolgente del mondo editoriale con la partecipazione dei direttori delle principali testate di interior design e architettura (12 in totale per 12 incontri scaglionati in tre momenti differenti della giornata) impegnati in dibattiti sui più interessanti temi di attualità nel mondo della progettazione contemporanea declinati nell’ambito ceramico e dell’arredobagno.

Non manca l’apprezzatissimo appuntamento con Cersaie Disegna La Tua Casa dove anche quest’anno il pubblico potrà incontrare consulenti professionisti pronti ad offrire gratuitamente i consigli giusti per ristrutturare la propria casa.

Infine, non meno importanti ma dedicati ai professionisti del settore - architetti, designer, posatori, contractors - gli eventi che ruotano intorno agli aspetti ‘tecnici’ della progettazione delle superfici ceramiche in architettura e nell’interior/arredo bagno.

È il caso della Città della Posa (giunta all’ottava edizione, nel Pad. 31A), spazio di alta formazione che vedrà dimostrazioni di posa in opera di grandi lastre ceramiche con relativi approfondimenti in tema di tecniche e prassi per ottenere risultati ‘a regola d’arte’. A latere un nutrito calendario di seminari tecnici destinati ad architetti e progettisti.

Una nuova area tematica si aggiunge, per concludere questa sintetica carrellata, all’offerta Cersaie: Archincont(r)act.

Si tratta di uno spazio di contatto tra architettura e mondo del contract italiano e internazionale. L’intento è trasformare l’evento fieristico di Cersaie in una vera e propria piattaforma di scambio, lavoro e collaborazione tra i principali attori del settore impegnati in progetti di alto valore innovativo. Incarnando così appieno lo spirito che Cersaie ha dichiarato come anima dell’edizione 2019.

 

condividi su: