1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Il design italiano conquista Shanghai

Salone del Mobile Milano. Shanghai 2018

| redazione designbest

I

l Salone del Mobile è sbarcato a Shanghai per la sua terza edizione e ha fatto breccia, ancora una volta, nel cuore dei cinesi. Dal 22 al 24 novembre 2018 il meglio del Made in Italy è stato il protagonista assoluto della manifestazione cinese dedicata al design e all’arredo, registrando il tutto esaurito e un successo eclatante.

Sono stati oltre 20 mila i visitatori che hanno girato negli stand del Salone Exhibition Center, trasformato nell’ambasciata del Salone milanese di aprile. A presentare le novità c’erano i maggiori brand del design contemporaneo italiano (ben 123 brand tra cui OluceLemaKartellMolteni&CDadaRiva 1920MorosoDieselMartinelli LuceMagisB&B ItaliaMaxaltoLiving DivaniGiorgetti, Flexform, per citarne alcuni) che hanno messo in scena il “vivere all’italiana”, tra creatività, qualità e innovazione.

Non è un caso che l’Italia si confermi il primo fornitore di mobili in Cina (il 22% sul totale dell’import cinese). A legare le due nazioni, infatti, c’è una lunga storia parallela di artigianato e di qualità manifatturiera e anche, da oggi, la voglia dei cinesi di puntare, come ha spiegato il presidente del Suning Steven Zhang, non solo sui valori materiali, ma anche sulle emozioni che un oggetto può suscitare. Non a caso tra le Master Class condotte da Michele De Lucchi, Stefano Boeri e Roberto Palomba uno dei temi centrali è stata la peculiarità dell’uomo, unico essere vivente che crea oggetti e utensili proiettando su di loro significati culturali, storici, emotivi e artistici e aggiungendo così un valore intrinseco profondo.

Tra le proposte presentate non sono mancate quelle dei giovani designer emergenti esposte al Salone Satellite Shaghai, anche lui alla terza edizione: 39 giovani e studenti di università e scuole di design cinesi hanno indagato, attraverso i loro lavori, il rapporto tra heritage e contemporaneità, nuove tecnologie e artigianato. A conquistare la giuria e vincere la partecipazione all’edizione 2019 sono stati Huang Jing per Flapping Bamboo, una lampada che sfrutta l’elasticità del bamboo; Miaoyunzi Hu per Strings, arredo trasformista che fa da comodino, sgabello e tavolino e Ruixue Song per Lantern, lampada trasportabile ispirata alle gabbie di bamboo. Menzione Speciale, poi, per Duan Bingdong che ha disegnato The Chair-18SS, uno sgabello ispirato allo stile militare.

Ancora una volta il leit motiv della manifestazione sono stati i progetti originali e di qualità che richiamano quei principi del “saper fare tutto italiano” e rispecchiano l’eccellenza del design.

 

condividi su: