1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Michael Anastassiades in 12 anni di progetti

Michael Anastassiades: Things That Go Together (Beosound Edge  Bang & Olufsen)

| redazione designbest

G

eometrie di luce che disegnano lampadari grafici, arredi essenziali che hanno il sapore della purezza: Michael Anastassiades, designer cipriota trapiantato a Londra che ha fatto del minimalismo il suo tratto distintivo, lavora da sempre sul perfetto connubio tra forma e funzione. A celebrare il suo talento è il NiMAC di Nicosia che espone i progetti più significativi degli ultimi 12 anni in Things That Go Together, la prima retrospettiva dedicata al designer.

La mostra presenta una selezione dei lavori più noti a partire dal 2007, anno in cui Anastassiades ha fondato il suo marchio, raggruppati senza un apparente ordine preciso. Ci sono numerose lampade di Flos (main partner della mostra), i tavoli disegnati per Cassina, i diffusori audio di Bang&Olufsen e le librerie progettate per B&B Italia. E ci sono persino una serie di oggetti da collezione del designer (come un’intera bacheca ricca di pietre) e opere inedite prese in prestito dal suo archivio.

“E’ ovvio pensare che la pratica e la conoscenza siano parte di un processo in evoluzione e che collocare il proprio lavoro in una sequenza cronologica spieghi chiaramente questo processo» ha affermato Anastassiades che ha curato allestimento ed esposizione “ma è solo quando disponi tutto casualmente che capisci che l’atto creativo si estende oltre l’evoluzione e che l’istinto e la spontaneità possono superare la conoscenza».

Ed è proprio questo lo scopo di Things That Go Together: raccontare il mondo progettuale di Anastassiades lasciando però allo spettatore il piacere di creare il proprio personalissimo percorso espositivo.

 

Dove: NiMAC, 19 Palias Ilektrikis, Nicosia, Cipro
Quando: fino al 20 luglio 2019

  

condividi su: