1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Eventi
  4. Palazzo delle Meraviglie, tra storia rinascimentale e visioni metafisiche
| redazione designbest

U

n viaggio nel design, in un cortocircuito temporale. Il Museo Bagatti Valsecchi di via Gesù a Milano si trasforma, per la terza edizione, nel sorprendente Palazzo delle Meraviglie. Creatività, innovazione, magia pura: sono queste le chiavi di lettura delle scenografie che presentano, anche in questa edizione del Fuorisalone 2022, un wunderkammer multiculturale visto attraverso lo sguardo e le visioni di sei aziende internazionali selezionate dall’interior designer Katrin Herden.

Una location d’eccezione per un evento unico nel suo genere: nella cornice rinascimentale del Museo Bagatti Valsecchi (ispirato alle abitazioni del Cinquecento lombardo), circondati dagli arredi maestosi dell’epoca, prendono vita nuovi spazi e nuove espressività, in un dialogo corale tra innovazione, arti visive, ricerca, qualità e coerenza. Il Museo Bagatti Valsecchi è una casa museo permeata di storia, un mausoleo che raccoglie e racconta le vicende di due fratelli, i baroni Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi. Ma è anche, in occasione della Milano Design Week, un hub ispirazionale, che manda in scena il design contemporaneo e le sperimentazioni più visionarie regalandoci un senso di magia e stupore per gli accostamenti inattesi, le accoppiate contrastanti e quel senso dell’abitare che mixa passato, presente e futuro.

Già da cortile del Palazzo si resta incantati dall’atmosfera, ma basta varcare la soglia e salire i pochi gradini per ritrovarsi sospesi in un’epoca che sa di antico, ma sa anche varcare i confini temporali proiettandoci nel futuro: i sei brand selezionati, provenienti da tutto il mondo, esplorano le ultime frontiere della creatività invitandoci in percorsi emozionali che lasciano incantati.

Lo spettacolo è a dir poco sorprendente: ci sono le opere concettuali e le sculture in resina dell’artista rumeno Eduard Locata che prendono letteralmente vita grazie alla realtà aumentata, i tavolini in edizione limitata della designer belga Nancy Torreele che mixano alta moda, interior design, natura, arte in un connubio di bellezza e innovazione pura, le proposte hand-made di ispirazione medioevale del maker e designer J.M. Szymanski e i cuscini decorativi e haute couture di Sohil, atelier milanese fondato da Katrin Herden che recupera e lavora tessuti pregiati. E non mancano le proposte per l’outdoor del gruppo americano Perennials and Sutherland, in fibra acrilica tinta in massa e la visione creativa di Micale Carvalho dello studio di design Hommés che ibrida moda, cultura pop, arte nella metaversione di una casa futurista, provocatoria e caleidoscopica.

Quello del Palazzo delle Meraviglie è un design che valica i confini e supera limiti e pregiudizi sfidando, persino, le leggi fisiche e più convenzionali. Per un effetto, a dirla tutta, meraviglioso.

Dove: Palazzo delle Meraviglie, Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù 5, Milano

 

SFOGLIA LA GALLERY

condividi su: