1. Home
  2. Store & Eventi
  3. Store
  4. Buma vintage design: dove il restauro è svizzero!
| redazione designbest

D

esign del XX secolo, dai nomi più celebri a sorprendenti pezzi anonimi, con una predilezione per gli ancora poco conosciuti pionieri del design svizzero, questo è Buma, un magazzino, showroom e laboratorio di restauro nel nord della Svizzera, più o meno a una sessantina di chilometri da Zurigo, Basilea e Lucerna. Fondato da Pascal Bucheli e Michael Fischer nel 2002, Buma sfrutta al meglio la sua posizione periferica espandendosi su un’area di 1000 mq in un vecchio fabbricato industriale, un tempo sede di una fabbrica di mobili per cucine.

 

Design del XX secolo, dagli anni venti all’inizio del nuovo millennio, da Buma a Niedergösgen in Svizzera

Design del XX secolo, dagli anni venti all’inizio del nuovo millennio, da Buma a Niedergösgen in Svizzera.
In primo piano le poltroncine di Dux Tabergs per Yllefabriks del 1955 e la panca di Martin Visser per Spektrum del 1965. A destra la libreria di Benedikt Rohner per Girsberger del 1950.

Seduti a vecchi banchi di scuola, i fondatori di Buma Michael Fischer e Pascal Bucheli si divertono insieme a Domenika Rast, entrata nel team nel 2014 come apprendista tappezziere. Michael e Pascal, mastri falegnami entrambi, hanno scoperto il fascino del mondo dei mobili lavorando in una falegnameria. La passione per i pezzi di design del Novecento è nata man mano, andando alla ricerca di pezzi vintage da rivendere nel loro atelier. Se, come racconta Pascal, all’inizio il loro approccio era un po’ naif, negli anni si sono trasformati in veri esperti di design.  

L’esposizione di Buma si sviluppa su 1000mq in un vecchio laboratorio di mobili per cucine.

L’esposizione di Buma si sviluppa su 1000mq in un vecchio laboratorio di mobili per cucine.
Sullo sfondo il divano Le Bambole di Mario Bellini per B&B del 1972 e la lampada Palm, Maison Jansen 1970. In primo piano il tavolino Dreirundtisch di Max Bill per Horgen Glarus del 1949.

Pezzi vintage rari, lampade di Wim Rietveld e divano Tatzelwurm De Sede

La struttura industriale dello showroom è una cornice perfetta per la grande raccolta di mobili vintage di Buma.
Nella foto a destra alcuni pezzi rari: le colorate lampade Panama di Wim Rietveld per Gipsen del 1955 e il divano Tatzelwurm, DS 600, design di Ueli Berger, Eleonore Peduzzi- Riva, Heinz Ulrich e Klaus Vogt, prodotto da De Sede nel 1972.

 

Pascal Bucheli era affascinato fin da piccolo dall’architettura e sognava di diventare modellista di plastici. L’apprendistato in falegnameria fu un compromesso necessario, e anche fortunato col senno di poi, in mancanza di posti per modellisti. Quando insieme a Michael iniziò a restaurare mobili, si rese conto che serviva anche un tappezziere, una persona capace di lavorare anche con le pelli e il cuoio. Così, mentre Michael girava per i mercatini alla ricerca dei pezzi, fece un secondo apprendistato da tappezziere. Nel frattempo i due sono anche diventati abili a sfruttare Internet, è attraverso il loro curatissimo sito che arriva la maggior parte dei clienti.

 

Nel loft si mescolano pezzi rari di designer famosi con mobili d’epoca

Nel loft si mescolano pezzi rari di designer famosi con mobili creati da piccoli laboratori artigianali.

Il laboratorio di Buma, grande e luminoso, si affaccia sul cortile interno.

Il laboratorio di Buma, grande e luminoso, si affaccia sul cortile interno.

la celebre Egg Chair di Arne Jacobsen

Alcuni pezzi, fra cui la celebre Egg Chair di Arne Jacobsen, in attesa di essere rimessi in sesto.

Il laboratorio è il cuore dello store Buma in Svizzera.

Il laboratorio è il cuore di Buma. Qui i pezzi danneggiati vengono restaurati, facendo attenzione a mantenere la loro meravigliosa patina vintage.

 

La passione che diventa un mestiere è un percorso che conosciamo bene, soprattutto nel settore dell’arredo vintage. Il più delle volte si inizia a comprare casualmente un pezzo, si approfondisce la storia del designer, dello stile, della manifattura e in men che non si dica ci si ritrova con la casa piena di pezzi imperdibili recuperati nei mercatini e la voglia di trovarne altri. In sostanza, nella maggior parte dei casi sono i collezionisti per caso che aprono gli apprezzatissimi vintage store.
La storia di Buma è un’eccezione, perché i suoi fondatori Pascal Bucheli e Michael Fischer sono dei veri artigiani. Hanno scoperto il design attraverso la qualità dei materiali e la funzionalità degli arredi, prima di essere anche in grado di giudicarne il valore estetico. In sostanza, il loro percorso è esattamente il metodo predicato dal Bauhaus, l’abc del design moderno: form follows function (la forma segue la funzione). E un mobile che oggi passa il loro esame per venire restaurato è una garanzia di qualità.

 

image

Store Infos

Buma Design
Mühledorfstrasse 30
5013 Niedergösgen, Svizzera
Tel: 0041 (0)79 280 35 29
Email: info@bumadesign.ch
www.bumadesign.ch

Orari di apertura:
Sab 10.00 -  16.00
Lun - Ven su appuntamento

Foto:
Courtesy Buma Design

condividi su: