1. Home
  2. Tutorial
  3. Meraviglie del mosaico industriale: quale scegliere in 10 esempi
Tutorial

Meraviglie del mosaico industriale: quale scegliere in 10 esempi

| redazione designbest

A

rrivato dall’antica Grecia fino ai giorni nostri attraversando momenti alterni di auge e di oblio, il mosaico ha mantenuto inalterato il fascino di un’eleganza raffinata e inconfondibile. Rivestimento prediletto per la sua bellezza e versatilità, è ideale per le finiture di pregio di intere pareti, ma anche per il decoro di piccoli dettagli, dalla bordatura di piastrelle o di uno specchio a muro, un bordo vasca o di una singola parete del box doccia, per aggiungere un tocco di classe che valorizza tutto l’ambiente. 
Oggi esiste il mosaico industriale, ma il principio è sempre lo stesso: piccoli frammenti di materiale duro, le cosiddette tessere, vanno a comporre il rivestimento. Per semplificare la posa sono pre-assemblate in moduli su rete o carta di circa 30x30 cm nelle dimensioni standard e la composizione di questi reticoli può anche essere personalizzata. I materiali vanno dalla pietra naturale, alla ceramica e alla pasta di vetro in una grandissima varietà di colori, finiture e formati. 

Quali mosaici esistono e come scegliere quello adatto a noi e alla nostra creatività, lo abbiamo chiesto a Gabriele Mobrici di Casaè, negozio fondato nel 1946 che da tre generazioni propone ai suoi clienti i materiali più qualificati e innovativi per la realizzazione della casa.
Tutti i dettagli su Casaè- Store Channel 

SFOGLIA IL TUTORIAL:

Scopri Casa è

condividi su: